lunedì 29 marzo 2010

Neither Washington Nor Moscow

...
Uno dei dischi più belli di sempre. Solo che, a differenza di altri, a differenza - per esempio - di Crooked Rain o di Psychocandy, questo non è nei 500 migliori album di tutti i tempi secondo Rolling Stone. Probabilmente, a Rolling Stone questo disco non l'hanno nemmeno mai sentito.

Inghilterra, 1986. "Neither Washington nor Moscow" è il primo e ultimo album dei Redskins. Attivi politicamente negli anni precedenti, accanto ai minatori inglesi nello sciopero del 1984-85, i Redskins non sopravvivono a lungo a quelle vicende.

Esce proprio in questi giorni, per l'etichetta Insurgence, una raccolta di inediti e demo, "Epilogue". A soli 9 dollari e 99 cents il CD è scaricabile. Io l'ho appena preso.

the redskins - keep on keepin' on! (mp3)

(al numero 13 delle più belle canzoni di tutti i tempi secondo questo blog)

...one of the best records ever... and one of the best kept secrets...

sabato 27 marzo 2010

Message of Love

Ieri ho ricevuto due lettere.

Una è di silvio berlusconi, che mi dice "Caro Indierocker, le elezioni regionali del Lazio ci vedono contrapposti a una sinistra che semina menzogne, invidia e odio, ecc ecc", e mi invita a votare, in nome dell'Amore, per Renata Polverini. In allegato un opuscolo dal titolo "Il Governo del dire, fare, baciare".

...

L'altra lettera è di una certa Natasha, che mi scrive "Il mio nome è Natasha, e ho 37 anni. Io sono solo e alla ricerca per la sua seconda meta. Io non ho figli, vivo in Russia nella città di Syzran. Il mio percorso di vita è stato difficile. Ma io sono stanca di essere sola. I wanna love! Voglio dare la felicità. Ed essere felici. Io credo nella tua conoscenza, ed ora con gioia ti conosco. La mia mail è natasharusbaby@yahoo.com. ecc ecc". In allegato una foto (qui sopra).

Insomma, due lettere d'amore. Voto per Bonino, mentre per Natasha se ne può riparlare...

the pretenders - message of love (mp3)

giovedì 25 marzo 2010

Grande, grande, grande


La settimana scorsa il pdl è sceso in piazza in nome dell'amore che vince sempre sull'odio, e berlusconi, nel suo discorso, ha detto: "faremo una grande, grande, grande, grande, grande, grande riforma della giustizia" ("grande" detto 6 volte). Due giorni dopo a Torino ha detto "faremo una grande, grande, grande, grande riforma della giustizia" (4 volte). Ieri a Bari ha detto "faremo una grande, grande riforma della giustiza" (2 volte). Se continua cosi', a fine mese dirà: "faremo una riforma di merda".

Oppure era solo una dedica ai 70 anni di Mina?

martedì 23 marzo 2010

Psychocandy


Nel 1985 esordiscono gli scozzesi The Jesus and Mary Chain.

Psychocandy fu una rivelazione, un muro di feedback misto a melodie alla Beach Boys. C'era da gridare al miracolo. Si parlo' di loro come dei nuovi Sex Pistols, solo mooooolto meglio. Concerti che duravano anche pochi minuti, tecnica approssimativa, spalle rivolte al pubblico, abuso di droghe, risse. Dopo il fenomenale esordio, altri cinque episodi sulla lunga distanza a fasi alterne - compreso l'acustico Stoned and Dethroned - fino all'epilogo del 1998.

Al numero 268 della classifica dei migliori 500 dischi secondo Rolling Stone, secondo questo blog Psychocandy è uno dei 20 migliori dischi di tutti i tempi (classifica ancora tutta da iniziare). Just like Honey, tratta dall'album, è al numero 8 delle migliori 100 canzoni di tutti i tempi secondo Indierocker.

lunedì 22 marzo 2010

Crooked Rain, Crooked Rain


"Crooked Rain, Crooked Rain" è il secondo album pubblicato dalla band americana Pavement.

Melodie sghembe, attitudine lo-fi, se c'è UN gruppo che può essere definito "Indie", quelli sono i Pavement.

La banda di Stockton, California, esordisce con "Slanted and Enchanted" (al numero 134 dei migliori 500 album di tutti i tempi secondo Rolling Stone) nel 1992. Due anni dopo, 1994, è la volta di Crooked Rain, Crooked Rain (secondo Rolling Stone al numero 210, secondo me nei primi 25). Seguiranno Wowee Zowee nel 1995, Brighten the Corners nel 1997, e Terror Twilight nel 1999. La band si scioglie poco dopo.

Quest'anno la reunion, con un Best of, intitolato "Quarantine the Past", e un Tour, che toccherà anche l'Italia. A Roma il 24 Maggio.


Elevate me Later, da Crooked Rain, è al numero 16 delle migliori canzoni di tutti i tempi secondo questo blog.


sabato 20 marzo 2010

venerdì 5 marzo 2010

Le Migliori Canzoni di Tutti i Tempi - Le prime 100 posizioni

The 100 Best Songs Ever!
Le 100 piu' belle canzoni di tutti i tempi (to be continued...?)


The Best Songs Ever - The first 100 positions:


number 100: the beatles - revolution

number 99: david bowie – space oddity

number 98: everything but the girl – I must confess

number 97: the go betweens – apologies accepted

number 96: the libertines – can’t stand me now

number 95: roxy music – if there is something

number 94: van morrison – brown eyed girl

number 93: air – ce matin la

number 92: quicksilver messenger service – it’s been too long

number 91: pylon – stop it

number 90: the triffids – wide open road

number 89: hoodoo gurus – what’s my scene

number 88: died pretty – blue sky day

number 87: pere ubu – on the surface

number 86: mx80 sound – it is not my fault

number 85: camel – never let go

number 84: bob marley – waiting in vain

number 83: soft machine – when I don’t want you

number 82: jim croce – I got a name

number 81: frank zappa – peaches en regalia

number 80: the style council – my ever changing moods

number 79: yo la tengo – tom courtenay

number 78: the get up kids – i’m a loner dottie, a rebel

number 77: nada surf – blankest year

number 76: the sunset strip – going home (mp3)

number 75: the stone roses – I wanna be adored

number 74: the x – adult books

number 73: tuxedomoon – no tears

number 72: the radio dept – where damage isn’t already done

number 71: the cars – just what I needed

number 70: nick cave – your funeral, my trial

number 69: underworld – born slippy

number 68: bran van 3000 – drinking in LA

number 67: soft cell – tainted love

number 66: love – maybe the people…

number 65: talking heads – the book i read

number 64: pat metheny – it’s for you

number 63: temple of the dog – hungerstrike

number 62: u2 – with or without you

number 61: r.e.m. – harborcoat

number 60: church – under the milky way

number 59: massive attack – unfinished sympathy

number 58: echo and the bunnymen – the killing moon

number 57: lloyd cole and the commotions – are you ready to be heartbroken

number 56: gun club – sex beat

number 55: dexy’s midnight runners – seven days too long

number 54: giant sand – artists

number 53: brian eno – by this river

number 52: carole king – it’s too late

number 51: gang of four – damaged goods

number 50: husker du - these important years

number 49: the jam - a town called malice

number 48: buffalo tom - summer

number 47: spiritualized - ladies and gentlemen, we are floating in space

number 46: jane's addiction - jane says

number 45: stiff little fingers - gotta getaway

number 44: afghan whigs - be sweet

number 43: op8 - if i think of love

number 42: deus - little arithmetics

number 41: devo - mongoloid

number 40: pearl jam - smile

number 39: the cure - just like heaven

number 38: hole - miss world

number 37: badly drawn boy - once around the block

number 36: jimi hendrix - hey joe

number 35: my bloody valentine - soft as snow (but warm inside)

number 34: velvet underground - sweet jane

number 33: the pretenders - brass in pocket

number 32: the stooges - no fun

number 31: the only ones - another girl, another planet

number 30: the police - so lonely

number 29: the ramones - rockaway beach

number 28: the knack - my sharona

number 27: iggy pop - the passenger

number 26: xtc - making plans for nigel

number 25: kings of convenience - misread

number 24: neil young - powderfinger

number 23: smashing pumpkins - disarm

number 22: bruce springsteen - for you

number 21: the strokes - the modern age

number 20: oasis - wonderwall

number 19: lou reed - walk on the wild side

number 18: patti smith - because the night

number 17: bloc party - this modern love

number 16: pavement - elevate me later

number 15: nirvana - smells like teen spirit

number 14: new order - ceremony

number 13: redskins - keep on keepin' on!

number 12: the replacements - unsatisfied

number 11: motorpsycho - now it's time to skate

number 10: television - marquee moon

number 9: the smiths - there is a light that never goes out

number 8: jesus and mary chain - just like honey

number 7: dinosaur jr - freakscene

number 6: pixies - where is my mind

number 5: joy division - love will tear us apart

number 4: the primitives - lazy (mp3)

number 3: the rolling stones - sympathy for the devil

number 2: bob dylan - like a rolling stone

number 1: the clash - london calling


Dopo due anni esatti (il primo post sull'argomento è del marzo 2008) , si è conclusa la titanica impresa di classificare le migliori canzoni di tutti i tempi. Poche regole (un solo brano per artista, no canzoni italiane, no Tamla-Motown, no anni '50, no cover - eccezione alla regola se la cover è decisamente più famosa dell'originale...), tanta arbitrarietà (vedi, un paio di esempi per tutti, le posizioni numero 4 e numero 76).

La missione di questo blog è conclusa? Il traguardo delle 100 canzoni coincide con il raggiungimento delle 60.000 visite (come se una città intera, tipo Viterbo o Sanremo, vecchi e bambini compresi, si fosse collegata), con il post numero 250, e con una meritata vacanza che il vostro Indie si concede... Quindi, perchè non cogliere questa occasione?

La missione è conclusa? A voi la decisione: in alto a destra troverete un sondaggio, dove potrete esprimervi. Uno dei voti "Lascia perdere" sarà sicuramente di Mrs Indierocker...


giovedì 4 marzo 2010

Best songs ever - Le migliori canzoni di tutti i tempi - number 100

Best Songs Ever, Number 100:


the beatles - revolution (mp3)


...al numero 100, un oscuro gruppo anni '60, the Beatles, il cui potenziale successo venne oscurato da un gruppo contemporaneo, i Rolling Stones, che invece raggiunse - ed ha tuttora - un successo planetario. I Beatles non seppero sopravvivere all'immeritato oblio. Uno dei due leader fuggì in Oriente, lì sposò un'altrettanto sconosciuta artista giapponese, andò a vivere in America, e morì colpito da un proiettile vagante su un marciapiede di New York. L'altro leader, il bassista, abbandonò la musica e si diede al molto più proficuo commercio di pellicole fotogafiche (in realtà i miseri capitali iniziali vennero investiti dal suocero, un certo Eastman). Gli altri due componenti del gruppo, sconosciuti allora, hanno avuto più successo in seguito. Uno, il chitarrista, ha scritto jingles per la TV, ha fatto fortuna con uno spot per una compagnia di assicurazioni (quello con i pupazzetti che, mentre camminano, arriva il sole), per poi morire di tumore al cervello. L'altro, il batterista, quello al tempo considerato il più sfigato, in realtà è quello che è finito meglio: ha inventato i biscotti Ringo e il brodo di dado (poi commercializzato dalla Starr), ed è diventato miliardario...

mercoledì 3 marzo 2010

In A Big Country

Dai giornali di oggi:


berlusconi: "Sembriamo i paesi satelliti dell'Iran" (à propos delle liste escluse)


bonaiuti: "La politica la fanno i giudici, peggio che in Iran o Afghanistan" (idem)


Barbareschi: "Questa mattina ci siamo svegliati in una dittatura degna della Birmania" (à propos della par condicio che vieta i talk show)


Casini: "berlusconi cerchi di rimediare a questa sorta di politica birmana che mette il silenziatore all'opinione pubblica" (idem)


Birmania?


big country - in a big country (mp3)

lunedì 1 marzo 2010

Best songs ever - Le migliori canzoni di tutti i tempi - Number 99

.
Best songs ever - Le migliori canzoni di tutti i tempi:


number 99:


david bowie - space oddity (mp3)
.

...il secondo LP di David Bowie, datato 1969...