domenica 14 settembre 2008

Praga

Sono tornato a Praga, dopo trentacinque anni.

Erano gli anni ’70, non avevo nemmeno dieci anni, e ricordo poco di quel viaggio. I carri armati russi avevano da poco represso la “primavera di Praga”, con l’invasione dell’agosto 1968.

Andammo in macchina, e ricordo che alla frontiera la polizia cecoslovacca ci perquisì a fondo, controllò perfino i libri che stavano leggendo i miei genitori. All’uscita dal paese, invece, ci costrinsero a spendere ogni singolo centesimo della gloriosa moneta cecoslovacca.

Della Praga di allora ricordo poco: l’orologio astronomico, il cimitero ebraico, e l’albergo dove alloggiavamo, l’Hotel Druzba (“amicizia”, in cecoslovacco), probabilmente uno dei pochi aperti ai turisti occidentali. Ricordo che nel menu del Druzba c’erano le polpette (forse solo quelle), e mi ricordo che ce le andavamo a prendere da soli in dei pentoloni in stile mensa aziendale. Probabilmente all’eroico cameriere cecoslovacco non era permesso servire a tavola il turista occidentale. A quell’età, le polpette erano il mio piatto preferito. E’ possibile che questo abbia influito sulla mia formazione politica.

Per la Praga di adesso… vi propongo il testo di “Tatranky”, degli Offlaga Disco Pax. Niente di più adatto...

"Praga...
...Praga è una città dove non sopravvive niente di quaranta anni di guerra fredda: nessuna falce e martello, statua, monumento ricorda ciò che era fino a quindici anni fa. Una rimozione sfrontata.

Ripulita dal grigiore brezneviano, Praga splende nei suoi palazzi barocchi e liberty, piena di turisti più o meno sessuali, e appare piccola, misteriosa e decadente nonostante gli sforzi di mostrare un’economia in espansione. Cerco le tracce dell’immobilismo del regime, ma vedo solo le ferite della modernità occidentale, e nessuna testimonianza degli errori, degli orrori e delle ingenuità marxiste si esprime ai miei occhi.

Dormo in un caseggiato anonimo: aspetto pulito ma vecchio, enormi somiglianze con i quartieri IACP italiani degli anni sessanta. E miseria in giro meno che in certe nostre città.

Esordisco nella vita notturna al Lucerna, un club sotterraneo modello febbre-del-sabato-sera. C’è una serata anni ottanta e l’entrata costa circa 2 euro. Come al solito, sono il più vecchio nel locale. Nello schermo ad un lato della pista passano i video delle canzoni che il dj mette su, ma gli anni ottanta di Praga sono meno rigorosi dei nostri, e la scaletta è vergognosa. I Modern Talking, Samantha Fox, Nick Kershaw e via così fino ad un inatteso regalo: parte “Felicità” di Albano e Romina. La cantano tutti e mi sento malissimo, e mi rendo conto solo adesso che l’eredità del comunismo non va cercata nell’architettura e nei simboli, ma nell’anima di un popolo.

Ed eccola qua l’anima negli anni ottanta cecoslovacchi: "felicità", e il suo video colorato che parla del sole e dell’amore italiano, mentre in Boemia tutto è fermo, mentre in Boemia tutto è immobile.

Ma anche ora c’è una tristezza assurda, nessuno si diverte, sarà che è lunedì sera, sarà che è gente fredda, sarà che non c’è il mare a Praga. E allora mi domando: per quanto tempo ancora i bimbi boemi vorranno guardare i cartoni animati della Talpa invece che quelli americani o giapponesi? Per fortuna che all’uscita una ragazza nota felice la mia maglietta dei Depeche Mode. Basta poco per sentirmi meglio.

Dubcek direbbe che poteva andare diversamente, e almeno lui ha fatto in tempo a vedere la differenza a volta astratta tra un regime imposto con i carri armati ed uno imposto più sottilmente col dollaro, il marco, l’euro. I tedeschi si sono comprati perfino la Skoda. La fabbrica!

Come souvenir ho portato trenta confezioni di wafer Tatranky, pacchetti tipo Loacker ma molto più buoni.

Solo dopo qualche giorno ho notato un marchio un po’ nascosto: Danone... Danone...

Ci hanno davvero preso tutto! Ci hanno preso tutto."

offlaga disco pax - tatranky (mp3)

queen - bohemian rhapsody (mp3)
...

22 commenti:

Maria Rita ha detto...

BENTORNATO A CASA!

Pellescura ha detto...

Bel reportage, bella l'atmosfera anche se un po' triste.

indierocker ha detto...

@maria rita e pellescura:
wow!!!!!! i commenti piu' veloci del mondo... oh, ma tutti di fronte al PC?!? ciao!!!

Zion ha detto...

io invece a praga non ci vado più....sarà per un'altra volta, peccato.
Della Boemia conosco solo quanto scritto dal mio scrittore preferito, Milan Kundera. Chissà com'è, chissà cosa c'è. Forse solo un cumulo di niente, o forse un pezzetto di storia.
In ogni caso, bentornato.

Zion

Pupottina ha detto...

wow! mai stata a Praga... mi piacerebbe visitarla... certo che i tuoi ricordi e la tua esperienza la rendono ancora più stupenda e malinconica!

alcmena ha detto...

Hip hip per i Queen.
Quanto al post, ad un certo punto mi son chiesta se l'ultima parte fosse il testo della canzone o le tue considerazioni personali.
E ancora non l'ho capito bene, magari per colpa di un Alzheimer incipiente.
Io "fui" a Mosca e Leningrado nel 1986. Tristezza infinita.
La rivoluzione sarebbe iniziata poco dopo.
Sai, Indie, non c'è ragione di provare nostalgia per la fine di un regime totalitario.
Siamo tutti qui(chi più, chi meno)a polemizzare vigorosamente sui fatti del nostro 8 settembre. Bene. Dovremmo ricordare sempre, però, che anche il comunismo ha seminato morte, miseria, distruzione.
Gli "ideali comunisti", quelli di uguaglianza, libertà e giustizia per tutti, sarebbero ascrivibili anche agli insegnamenti di Cristo.
Peccato che io sia anche agnostica.

Comunque, bel post.
:)

Anonimo ha detto...

Anche io sono stato a Praga di recente e mi chiedo sempre se l'Europa orientale è triste perché ha vissuto il Comunismo o se il Comunismo è triste perchè si è sviluppato nell'Europa orientale. Favorirei la seconda ipotesi, ma aspetto di conoscere Cuba. Per quanto riguarda Offlaga/Tatranka...beh, preferisco i Beach Boys...!

lucagel1 ha detto...

Tutto tranne le emozioni...Visto cosa ti combinano i cari vecchi Depeche? é tutto un attimo come forse cantava la Oxa...

indierocker ha detto...

@zion: ah, kundera, sono seeeecoli che non lo leggo, devo andarlo a recuperare, grazie!!!

@pupottina: beh, nonostante il consumismo dilagante (consumismo, non comunismo!) è bella, triste e romantica! ...cmq... grandissime bevute di birra, la pilsner urquell, che qui in italia è venduta nientemeno che da lidl: ci hanno davvero preso tutto!

@alcmena: grazie per il "bel post"! ...come dice l'anonimo dopo di te: ci rimane cuba, anzi, no, forse nemmeno piu' quella...
...e il testo finale non e' mio ma degli offlaga disco pax, e non è alzheimer, è che ho messo delle mie foto che citano gli offlaga, quindi uno si può confondere...

@anonimo: cuba, gia'... cuba!
dopo la repressione della primavera di praga, altra ferita inferta a chi credeva nel comunismo, marcuse diceva che restava solo cuba come unico paradiso... anch'io non ci sono stato: si parte?
"Anche in Unione sovietica il mutamento dei rapporti di produzione è stato seguito da una perdita di coscienza rivoluzionaria, finendo per diventare un’altra espressione, accanto al capitalismo, di quella società industriale inevitabilmente portatrice di una morale repressiva." Marcuse H, Il Marxismo Sovietico. Pero' il testo di Tatranky e' fenomenale!!!

@lucagel: ...gia', le emozioni no! ...io trovo i testi degli offlaga irresistibili, pensa che anche loro citano anna oxa come nostalgia del passato ("anna oxa a sanremo vestita come una punk londinese", in "robespierre - credo)

Maria Rita ha detto...

Per la vacanza a Cuba, contate anche me. Non mi faccio certo sfuggire l'occasione due volte di seguito...

Mat ha detto...

e bravo indier, bel viaggetto!
io è da tanto che ce l'ho in programma...ma ancora nisba.
bentornato caro!!

Emi ha detto...

belle le parole che hai postato...ma dalla foto non sei proprio in primo piano...:)...!
va bè...sarà la prossima...
mi hai salvato un Tatranky...nel caso mandamelo che sono curiosa di assaggiarlo...nel caso te li sei già finiti tutti vorrà dire che dovrai ritornare a praga a prendermene uno...:)
dimenticavo quasi...le tue parole tipo URL...Upload...sono un vocabolario per me sconosciuto...comunque domani rileggo bene parola per parola ciò che mi hai scritto e vedo se la mia testolina riesce come sempre a tirar fuori qualcosa...adesso vado a nanna...notte e grazie...e a presto

Titti ha detto...

ciao!
che interessante... sopratutto la tua esperienza di 35 anni fa mi incuriosisce molto... vorrei vedere di persona quello che hai scritto qui...
p.s. anch'io sono curiosa di assaggiare il tatranky...
ciao e buona giornata...

Emi ha detto...

@indie: dopo il commento della titti volevo solo ricordarti che i tatranky che dovresti avere ancora nella tua dispensa sono non solo uno ma due...:)
o anche di più se è buono...
fammi sapere quando ce li mandi...aspetto...io sono vicina quindi mi arriverà presto...per la titti scegli il primo volo per il Giappone...
a presto

Maria Rita ha detto...

Signore e signori, questo è l'uomo che esporterà il Tatranky in tutto il mondo, facendo felici milioni di bambini e bambine OOOOH!
Ladies and gentlemen, questa sera ho l'onore di presentarvi TA DA DA DAAAN: Indie Rocker!

(APPLAUSI)
(APPLAUSI)
(APPLAUSI)

Scusami, a volte fare le ore piccole comporta gravi scompensi a livello ragionativo. Forse, dovrei mangiare un Tatraky anch'io... Mmmm... no, meglio bere un calice di Inferi.

Emi ha detto...

ma dove sei finito...sei davvero ritornato a Praga a riprendere un po' di Tatranky perchè li avevi mangiati tutti?...buon weekend e a presto

indierocker ha detto...

...scusate il ritardo...

@maria rita: si parte!

@mat: grazie per il bentornato!!! ...il tempo da dedicare al web pero' e' quello che e'...

@emi: i tatranky..? ...mmmhhh... finiti, purtroppo!!! ...e per URL, upload ecc, ne possiamo riparlare...

@titti: bentornata!!! ...ehm... niente tatranky: finiti!!!!!! (purtroppo!)

@emi: ...beh, se torno a praga, una valigia piena!!! :)

@maria rita: tatranky + inferi, perche' no?!?
inferi: per chi non se ne intende, ottimo vino abruzzese, cantina marramiero, (secondo solo a valentini, pepe e marina cvetic masciarelli?)... ciao!!!

@emi: e gia', ho avuto un po' da fare... buon week-end anche a te!!!

indierocker ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Maria Rita ha detto...

.....oooO..............
....(......)...Oooo....
.....).../. ...(.....).
.....(_/........).../..
.............. (_/.....
.........CORRI AL......
..........MIO BLOG!....
.....oooO..............
....(......)...Oooo....
.....).../. ...(.....).
.....(_/........).../..
............... (_/....
.......................
SEI STATO NOMINATO ALL'
......AdM AWARDS!......

Inoltre, il tuo blog è stato aggiunto ai miei preferiti sotto la voce "assaggiali"... non farmene pentire ;D

indierocker ha detto...

grazie del premio!!!!!!!!!!!!
il primo della mia vita (di blogger!)!!!!

Escort Torino ha detto...

ecco un'edea per le prossime vacanze... mi mancava!

racconti erotici ha detto...

Dopo New York, Praga è il posto dove tornerei anche domani... Stare Mesto, l'orologio, il ponte, il cibo, le ragazze... sigh... ^_^