martedì 5 agosto 2008

Audio Cassette (nostalgia, part I)

Per me, fare una cassetta è un po’ come scrivere una lettera – è tutto un cancellare e ripensarci e ricominciare daccapo (…). Registrare una buona compilation per rompere il ghiaccio non è mica facile. Devi attaccare con qualcosa di straordinario, per catturare l’attenzione (all’inizio pensai di cominciare con “Got to get you off of my mind”, ma poi c’era il rischio che Laura non andasse mai oltre la prima canzone del lato A, se le davo subito quello che aspettava, così finii per seppellire Solomon Burke in mezzo al lato B), poi devi alzare un filino tono, o raffreddarlo un filino, e non devi mescolare musica nera e musica bianca, a meno che la musica bianca non sembri musica nera, e non devi mettere due canzoni dello stesso cantante di seguito, a meno che tu non imposti tutto il nastro a coppie, e… beh, ci sono un sacco di regole.

Da “Alta Fedeltà”, Nick Hornby



La tecnologia dei CD ha collocato le cassette nel mainstream, e solo di recente le compilation in CD si sono trasformate in una nuova forma di lettera d’amore. Cercare di controllare la diffusione della musica è come cercare di controllare i moti del cuore: niente riuscirà a fermarli.

Da “Mix tape, l’arte della cultura delle audio cassette”, Thurston Moore (Sonic Youth)

sonic youth - teenage riot (mp3)

...e la cassetta qui sotto suona sul serio...

Press Play !



Mixwit

9 commenti:

Emi ha detto...

che bella storia sentire la musica della tua cassetta...:)
una musica molto molto alternativa a quella che ascolto io....ma bisogna sempre essere pronti ad ascoltare cose nuove...altrimenti come si riescono a scoprire cose nuove che ci possono piacere?
mai negarsi un ascolto ....e scoprire alla fine che ne valeva la pena....
intanto continuo ad ascoltare la tua musica....a presto

Emi ha detto...

speriamo che duri sì...mal che vada mi riempio di oleandri rosa tutte le mattine aprendo la finestra di casa...e poi a ferragosto c'è una nuova mini vacanza....buona giornata

Charlie68g ha detto...

quanti ricordi...
calcolare la somma della durata dei brani per non sforare e rischiare di dover troncare una canzone sul finale.
Abbassare il volume della registrazione a fine canzone per non sentire il rumore della puntina che veniva tolta dal disco.
E poi la scelta dei brani
che bello, pensa che adesso nell'impianto stereo non ho nemmeno più le piastre per leggere i nastri.
Il cd non è la stessa cosa, prima facendo una cassetta obbligavi quasi una persona ad ascoltare tutti i brani che avevi scelto per lei, oggi invece, basta la pressione e passi alla canzone successiva.

Faby ha detto...

Passavo per un saluto...buone ferie da me, i pooh e uma thurman...ahahah!

indierocker ha detto...

@emi:
...questo blog serve soprattutto a questo: diffondere (tra pochi amici, mica parlo di ecuméne...) buona musica (almeno quella che io ritengo tale), e se scrivi che ne è valsa la pena, per me è questo che conta!
...buon vacanze!!!

@charlie:
...hai colto lo spirito di questo post... si vede che ne hai fatte di cassette, fratello!

@faby:
...come hai visto, qui non c'e' posto per i pooh, eh eh eh!!!
...ciao e buone vacanze!!!!!!

Charlie68g ha detto...

come diceva un mio amico "E allora no!!!"
Ricordo che avevo fatto anche il programmino sul pc per disegnare le copertine e scrivere i titoli
certo adesso tutto è più facile, ma manca una certa poesia che aleggiava intorno alla cassetta

Pupottina ha detto...

sono tornata a casa.....
ciaooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo
che bella la tua musicassetta!
quante ne avevo!

Mat ha detto...

anche tu facevi le compilation autografate?
ahahahahhahahha
caro indier, ci si sente al rientro dalle ferie..ora solo mare e sole!!!
;)

indierocker ha detto...

@charlie, pupottina e mat:
...ragazzi, se tutti noi facevamo compilation su cassette... siamo trooooooppo antichi!

@charlie: ... e allora no!!! (lo diceve un amico di mio fartello!

@pupottina: ben tornata... ma adesso... tocca a noi!!!

@mat: ...appunto, adesso tocca a noi: buone vacanze, sole, mare e billionaire!