domenica 1 novembre 2009

Kings of Convenience - Live in Rome

Mrs and Mr Indierocker, per il compleanno di lui (di qualche settimana fa), si sono regalati il concerto dei Kings of Convenience all'Auditorium della Conciliazione di Roma il 28 ottobre 2009.

In un concerto di quasi due ore, i KoC hanno eseguito quasi integralmente gli ultimi due album (privilegiando ovviamente il nuovo Declaration of Dependence), trascurando il primo. Unica cover, eseguita nel bis dal solo Erlend, Heaven knows I'm miserable now degli Smiths. Fantastiche dal vivo le versioni dilatate di Boat Behind e di Stay Out of Trouble, con jam tra i quattro (nella parte centrale del concerto, a Erlend e Eirik si aggiungono violino e contrabbasso) e partecipazione del pubblico, e poi, ovviamente, le più note Misread (video sopra ripreso dal vostro IR), Mrs Cold, e I'd rather dance with you (un breve estratto nel video sotto).

kings of convenience - misread (mp3)

Misread, al n. 25 delle migliori canzoni di sempre - #25 best song ever (qui la classifica dei primi 70, to be continued...). Qui tutti i concerti visti da IR.


I'd rather dance with you: live
video

13 commenti:

Zion ha detto...

bellissimo, e sono novegesi, vero? i norvegesi sono sempre una fonte di sorpresa musicale.

Alligatore ha detto...

New Folk, decisamente un bel modo rilassante di passare un paio d'ore...così si stacca dal blog.

indierocker ha detto...

@zion: si', norvegesi. e che dischi! tutti e tre (2001, 2004 e 2009) consigliatissimi! ciao!!!

@alligatore: gia', new folk, i simon & garfunkel post-moderni. loro pero' hanno definito la loro musica "dance music senza batteria"... cmq grandissimi!!!

Baol ha detto...

Ti rispondo qui: quello di Aglaia mi ha ispirato talmente tanto che il suo post è già pronto

indierocker ha detto...

@baol: acchio! ma prima ci traduci le parole, eheheh

Anonimo ha detto...

Niente Indie...! Io sarò un ignorantone, ma da 'sto concerto sarei andato via dopo pochi minuti! Troppo lento...!

Guernica ha detto...

Hem...troppo rilassanti per combaciare con il mio stato d'animo di questi giorni!:)
Però mi piacciono molto caro!!!

Senti...ma non ero in discoteca ieri eheheh bensì in salotto a ballare.

Capirò se non mi seguirai più eheh

Joyello ha detto...

WOW, che fico! E poi "heaven knows..." il mio pezzo preferito degli smiths, da sempre.
Ne feci pure una cover, qui: http://indieitalia.blogspot.com/2009/10/there-is-light-that-never-goes-out.html

Charlie68g ha detto...

Non hai nemmeno la più pallida idea di cosa voglia dire far partire il video convinto di avere il volume al minimo, per poi accorgerti che invece era a manetta
Si è spaventata anche la signora delle pulizie

indierocker ha detto...

@anonimo: come al concerto dei lotus eaters?

@guernica: eddai, basta questo per non frequentare piu' il tuo blog? naaaah!

@j-lo: ho provato a scaricare il file, ma mi dice "file danneggiato"... e vabbe', non sentiro' lo mitiche "madri della psicanalisi"

@charlie: e tu dovevi prenderla, buttarle la scopa, e ballarci!!!

Zelda ha detto...

figo...anche se ammetto che il fascino dei Kings non mi prende molto...ciao, Indie, I'm back!

Zelda ha detto...

ehm...gli auguri di compleanno non cadono in prescrizione...vero?!!

giraffa ha detto...

Mi piacciono, certi pezzi mi ricordano Nick Drake..