giovedì 14 gennaio 2010

Giovedi' gnocca


...per anni abbiamo vissuto senza sapere chi fosse Renata Polverini, poi, all'improvviso, non c'era talk show televisivo che non la ospitasse... poi abbiamo capito: le stavano preparando la strada per la discesa in campo per le elezioni regionali del Lazio...

...e adesso, già in campagna elettorale da settimane (mentre dall'altra parte si stanno scannando pro o contro la Bonino), abbiamo scoperto che Renata ha anche le tette...
.


PS: il titolo del post è preso in prestito da Heavyhorse, che cura una imperdibile rubrica settimanale con quel nome...
PPS: avevo sbagliato il link della canzone, scusate...

7 commenti:

heavyhorse ha detto...

buahahahah

valerio ha detto...

Sembra che al Pd (non vorrei dirlo ad alta voce) ne abbiano azzeccata una.. Domani dovrebbero ufficializzare la prima mossa azzeccata dalla nascita: Bonino candidata contro la Polverini.

Piccole note, Polverini è ancora segretario nazionale Ugl:
“L’Ugl dice di avere due milioni e 54 mila iscritti ma, in realtà – ricostruiva ieri “Europa” – gli affiliati sarebbero poco più di 200 mila. L’Ugl dunque non sarebbe il quarto sindacato in Italia (posizione che dà diritto automaticamente a posizioni nevralgiche in istituti pubblici e comitati di vigilanza) bensì il settimo”

Le idee di Renata:
"La Ru486 non è una pillola, ma un vero e proprio aborto"

Baol ha detto...

Credo che continuerei a vivere benissimo senza sapere chi sia...

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

dopo i trans di marrazzo si punta sulle tette? mi sembra già un passo avanti

io comunque continuo a ignorare beatamente la sua esistenza

Anonimo ha detto...

Polverini vs. Bonino? Meno male che non voto a Roma, anzi meno male che non voto...! Sarà il trionfo di astenuti, schede nulle e schede bianche...e tutto a beneficio della Signora Nessuno (ma con le tette)!

valerio ha detto...

Pardon, ma forse lady Bonino è la prima scelta giusta che fa il Pd da quando è nato.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Oddio.... mica poi tante eh..... Anch'io preferisco la Bonino (politicamente parlando) ma questa scelta di correre con il Pd con lotte interne piuttosto feroci la vedo una situazione ad alta tensione e di difficile governabilità una volta eventualmente eletta.